ummagumma

Forum di discussione creativa e divulgazione sociale
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Arbe
Admin
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 328
Età : 32
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 26.10.08

MessaggioTitolo: P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"   Lun Dic 22, 2008 8:05 pm

P2p, le major ci ripensano
non perseguiranno i "pirati"

Svolta nella lunga battaglia che vede la Riia, l'associazione dei discografici Usa, opposta agli "scaricatori" di musica. I singoli utenti non verranno perseguiti legalmente, ma si interverrà sui provider per ridurre la loro banda web. Tra le polemiche di ERNESTO ASSANTE



NELLA lunga battaglia che vede impegnati da diversi anni l'industria discografica e gli "scaricatori", i downloaders che usano le reti "peer to peer", c'è una grande novità: la Riia, la potente associazione dei discografici americani, ha deciso di cambiare strategia e di non perseguire più i singoli "pirati" come aveva fatto fino ad oggi, puntando invece a cercare accordi con gli Internet provider per colpire in maniera diversa chi scarica musica illegalmente.

La strategia dell'attacco legale ai singoli, lanciata qualche anno fa con grandissima enfasi, e tesa a mettere paura ai downloaders, oltre che a colpirne parecchi, si è dimostrata del tutto inefficace, i numeri del peer to peer sono cresciuti, i download illegali sono ancora moltissimi, l'industria discografica continua ad essere in crisi.

Secondo il Wall Street Journal, alcuni Isp non ancora identificati sembra abbiano accettato di "ridurre il servizio" a chi pratica il file sharing in forme eccessive. Né il Wall Street Journal né Cnet, o altre fonti giornalistiche sono riuscite a sapere cosa significhi esattamente "ridurre il servizio". L'unica "formula" nota (anche se criticatissima, anche dall'Unione Europea) è quella francese, ed è proprio quella che vorrebbero applicare anche negli Usa, formula che funziona in questo modo: i discografici avvertono l'Isp di aver individuato un possibile "scaricatore", il fornitore d'accesso manda all'utente un primo messaggio di allerta, quindi, se il comportamento non cambia, ne manda un secondo, poi un altro, e quindi, se l'utente ignora i messaggi e non smette, viene disconnesso dal sistema.

Ma, hanno fatto notare i legislatori europei, se tutto questo avviene senza alcuna forma di processo, è impossibile negare l'accesso ad internet a un qualsiasi cittadino. Il che rende, almeno in Europa, difficile che la regola venga messa realmente in atto. Negli Usa il piano è sostenuto da Andrew Cuomo, procuratore generale dello stato di New York, che sottolinea che l'industria discografica non verrebbe a conoscere l'identità del trasgressore. Ma i responsabili della Eff, la Electronic Frontier Foundation, l'associazione che difende i diritti civili nel cyberspazio, ha immediatamente sollevato molti dubbi sull'applicabilità di questo piano, che renderebbe gli internet provider responsabili del controllo della rete stessa.

Cindy Cohn, avvocato della Eff, ha detto: "E' un bene che la Riia abbia deciso di non perseguire più i singoli individui, non avrebbe dovuto nemmeno cominciare a farlo. Ma è molto preoccupante che oggi si vogliano creare delle "liste nere" di persone a cui viene negato l'accesso alla rete sulla base di una accusa ma senza alcun processo".

(19 dicembre 2008)

fonte: la repubblica.it

_________________
Charles De Gaulle: Ho contro di me i borghesi, i militari e i diplomatici, e dalla mia parte solo le persone che prendono la Métro.
Erich Fromm: Il rivoluzionario che ha avuto successo è un uomo di stato, quello che non ha avuto successo è un criminale.
Abraham Lincoln: La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ummagummaforum
Lady Marian

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 142
Età : 28
Località : è un segreto!!! shhhh
Umore : lunare
Data d'iscrizione : 28.10.08

MessaggioTitolo: Re: P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"   Lun Dic 22, 2008 10:24 pm

scratch scrivi troppo per i miei gusti..... nn puoi limitarti a mettere delle immagini????? lol!



qualcuno me lo può sintetizzare in parole povere cosa ha scritto arbe???
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://marianna-pink.spaces.live.com/default.aspx
Arbe
Admin
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 328
Età : 32
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 26.10.08

MessaggioTitolo: Re: P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"   Lun Dic 22, 2008 10:51 pm

è una notizia importante per chi si fa una cultura con il file sharing U_U

_________________
Charles De Gaulle: Ho contro di me i borghesi, i militari e i diplomatici, e dalla mia parte solo le persone che prendono la Métro.
Erich Fromm: Il rivoluzionario che ha avuto successo è un uomo di stato, quello che non ha avuto successo è un criminale.
Abraham Lincoln: La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ummagummaforum
Lady Marian

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 142
Età : 28
Località : è un segreto!!! shhhh
Umore : lunare
Data d'iscrizione : 28.10.08

MessaggioTitolo: Re: P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"   Mer Dic 24, 2008 1:16 am

uuuuu un argomento interessantissimo...... tè l'avevo detto ke trovo poco interessante le cose interessanti?




BORING
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://marianna-pink.spaces.live.com/default.aspx
Arbe
Admin
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 328
Età : 32
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 26.10.08

MessaggioTitolo: Re: P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"   Mer Dic 24, 2008 7:46 pm

Tzè

_________________
Charles De Gaulle: Ho contro di me i borghesi, i militari e i diplomatici, e dalla mia parte solo le persone che prendono la Métro.
Erich Fromm: Il rivoluzionario che ha avuto successo è un uomo di stato, quello che non ha avuto successo è un criminale.
Abraham Lincoln: La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ummagummaforum
Lady Marian

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 142
Età : 28
Località : è un segreto!!! shhhh
Umore : lunare
Data d'iscrizione : 28.10.08

MessaggioTitolo: Re: P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"   Dom Dic 28, 2008 3:11 am

aaaaa t ricordo ke nn puoi + permetterti d ciuffare in questo modo nn hai abbastanza capelli x farlo!!!! muahahahah






(¯`v´¯)
`•.¸.•´
¸.•´¸.•´¨) ¸.•*¨)
(¸.•´ (¸.•´ .•´¸¸.•´¯`•->...Marianna
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://marianna-pink.spaces.live.com/default.aspx
Arbe
Admin
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 328
Età : 32
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 26.10.08

MessaggioTitolo: Re: P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"   Dom Dic 28, 2008 6:52 pm

lingua1 scape1 lingua1

_________________
Charles De Gaulle: Ho contro di me i borghesi, i militari e i diplomatici, e dalla mia parte solo le persone che prendono la Métro.
Erich Fromm: Il rivoluzionario che ha avuto successo è un uomo di stato, quello che non ha avuto successo è un criminale.
Abraham Lincoln: La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ummagummaforum
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"   

Tornare in alto Andare in basso
 
P2p, le major ci ripensano non perseguiranno i "pirati"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ummagumma :: Pc, giochi e co.-
Andare verso: