ummagumma

Forum di discussione creativa e divulgazione sociale
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Livorno, cartello a scuola: "Più scuola meno armi". Interviene la polizia

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Arbe
Admin
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 328
Età : 32
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 26.10.08

MessaggioTitolo: Livorno, cartello a scuola: "Più scuola meno armi". Interviene la polizia   Mer Nov 05, 2008 8:32 pm

Livorno, cartello a scuola: "Più scuola meno armi". Interviene la polizia

E' chiaro che il clima è cambiato anche nella nostra città. Ieri, mentre veniva celebrata la " ricorrenza" del 4 novembre, una classe al secondo piano del liceo classico esponeva un cartello con su scritto “più scuola e meno armi”.
Mentre la polizia lascia scorrazzare fascisti in tutto il paese non intervenendo e spesso coprendoli, a Livorno è successa una cosa gravissima: la solerte DIGOS alza il telefono per intimare alla preside di levare quel cartello appeso a pochi passi dalla commemorazione. La preside obbedisce all'ordine ( era il 4 novembre e l'obbedienza è una virtù -sic!!- ) e fa togliere il cartello. Nello stesso istante "sparisce" anche la bandiera della pace che evidentemente turbava i presenti che si sono dimostrati per quel che sono.
E' chiaro che da oggi anche a Livorno non sarà più tollerato nessun tipo di dissenso, anche se pacifico. Risulta chiaro quale atteggiamento prenderà la polizia da qui in avanti nei confronti degli studenti. Piazza Navona è stato un assaggio, le denunce che stanno partendo in tutto il paese la conferma del clima che stanno creando ad arte, il grave fatto del 4 novembre a Livorno è l'inizio di intimidazioni poliziesche non solo contro chi protesa contro la riforma della scuola ma contro tutti quelli che dissentono.... Il tutto con le istituzioni scolastiche prone acriticamaente a interventi della polizia nella "libera" scuola pubblica, e con le istituzioni locali mute, se non accondicendenti, a tali azioni repressive e intimidatorie salvo poi fare le sfilate di rito nelle proteste per cercare consensi tra gli studenti e nelle loro famiglie... Anche questo giochino, caro al sindaco, ormai è vecchio e gli studenti l'hanno capito bene non accettando nessuna strumentalizzazione.
Da sottolineare a margine che la sera prima per protestare contro una celebrazione macabra di "potenza nazionale" da ignoti erano state colorate con scritte e simboli di pace tutti gli stendardi con l'italica bandiera che adornavano via Magenta.
Per senzasoste
Ulisse Ognistrada
___________________________________________________________________________

4/11/08 Segnali inquietanti a Livorno
Comunicato di Rosalba Volpi Consigliera comunale di Sinistra Critica:

Ieri, mentre veniva celebrata la “ricorrenza” del 4 Novembre, con la consueta ambiguità di contenuti, presso la lapide del partigiano che si trova proprio sotto la mia scuola, in una classe del terzo piano è stato attaccato a un vetro un innocente foglio bianco con la scritta “più scuola e meno armi”. La digos è intervenuta l’immediatamente per telefono intimando di togliere la scritta, cosa che la preside ha fatto eseguire. Mentre studenti e colleghi indignati commentavano la gravità del fatto, spariva misteriosamente dal classico la bandiera della pace, evidentemente poco consona a una giornata in cui si celebrano le guerre vinte dai valorosi militi italiani. Intanto come docenti abbiamo raccolto le firme per un collegio straordinario dove discuteremo anche del “dopo gelmini”.

Rosalba Volpi consiglira comunale di Sinistra Critica

fonte: http://www.senzasoste.it/la-mia-citt-/livorno-la-polizia-intimidisce-per-la-scritta-pi-scuola-meno-2.html

da: http://livorno.forumfree.net/?t=33900306&st=0#entry280889258

_________________
Charles De Gaulle: Ho contro di me i borghesi, i militari e i diplomatici, e dalla mia parte solo le persone che prendono la Métro.
Erich Fromm: Il rivoluzionario che ha avuto successo è un uomo di stato, quello che non ha avuto successo è un criminale.
Abraham Lincoln: La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ummagummaforum
demef

avatar

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 27.10.08

MessaggioTitolo: ...cosa gli importa...   Mer Nov 05, 2008 10:11 pm

Cosa gli importa ai potenti della pace!?!
non ci sara' mai La russa o berlusconi
al fronte a rischiare la vita....
ci sara' solo il popolo!!!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Dago

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 99
Età : 30
Località : Scurrolandia
Umore : Ubriaco
Data d'iscrizione : 26.10.08

MessaggioTitolo: Re: Livorno, cartello a scuola: "Più scuola meno armi". Interviene la polizia   Mer Nov 05, 2008 10:41 pm

Hmmm. Quel cartellone però non aveva molto senso. Cioè per carità, ingiustificata la reazione, ma quel cartello cosa cazzo c'entra?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Arbe
Admin
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 328
Età : 32
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 26.10.08

MessaggioTitolo: Re: Livorno, cartello a scuola: "Più scuola meno armi". Interviene la polizia   Mer Nov 05, 2008 11:00 pm

Ad esempio può essere riferito al fatto chenel mese di ottobre il governo ha acquistato 8 carri armati nuovi nuovi di zecca quando poi, nella prossima finanziaria, saranno tagliati almeno altrettanti soldi solo alle suole superiori.

Il problema principale è proprio nel fatto che la DIGOS (Divisione investigazioni generali e operazioni speciali) è intervenuta in un liceo "contro" un ragazzetto di 15-16 anni.

A me pare abbastanza spaventoso, poi ognuno la veda come vuole. Forse è stato perchè nel cartello c'erano errori grammaticali o la carta era fuorilegge, chi può saperlo ormai.

_________________
Charles De Gaulle: Ho contro di me i borghesi, i militari e i diplomatici, e dalla mia parte solo le persone che prendono la Métro.
Erich Fromm: Il rivoluzionario che ha avuto successo è un uomo di stato, quello che non ha avuto successo è un criminale.
Abraham Lincoln: La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://www.myspace.com/ummagummaforum
AleBright

avatar

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 28.10.08

MessaggioTitolo: Re: Livorno, cartello a scuola: "Più scuola meno armi". Interviene la polizia   Mer Nov 05, 2008 11:28 pm

Nn ci fermeranno..
Questa volta è troppo!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
DanieleG



Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 26.10.08

MessaggioTitolo: Re: Livorno, cartello a scuola: "Più scuola meno armi". Interviene la polizia   Gio Nov 06, 2008 2:06 am

senza parole....
e noi continuiamo Wink
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Livorno, cartello a scuola: "Più scuola meno armi". Interviene la polizia   

Torna in alto Andare in basso
 
Livorno, cartello a scuola: "Più scuola meno armi". Interviene la polizia
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Fa cantare "Faccetta Nera" e "Giovinezza" a SCUOLA
» C'è qualcuno che ha lavorato per i "diritti a scuola"?
» stipendi progetto regionale puglia "diritti a scuola"
» "lavoro a rischio" .scuola dell'infanzia..help!
» Religione nella scuola materna

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ummagumma :: Articoli & Citazioni :: Giornali & Giornalisti-
Andare verso: